fbpx
Skip to content

Valle della Cupa – đź“Ť Tappa 13

L’antico abitato di Rudiae, distante 3 km a sud-ovest di Lecce, è situato lungo le estreme propaggini meridionali della Valle della Cupa.

Questo suggestivo contesto geomorfologico caratterizzato da un’estesa depressione carsica, comprende, oltre al capoluogo, diversi comuni quali Campi Salentina, Squinzano, Trepuzzi, Novoli, Carmiano, Arnesano, Monteroni, San Pietro in Lama, Lequile, San Cesario di Lecce, San Donato di Lecce, Cavallino, Lizzanello, Vernole e Surbo.

L’avvallamento, conosciuto anche come Giardino della Cupa, fondo la Cupa e il Cupone, raggiunge la sua massima depressione nei pressi di Arnesano (18 m sul livello del mare) e nelle vicinanze della cosiddetta “Vora di Maria Quarta” (22 m. slm).

I fattori che hanno agevolato lo sviluppo di centri urbani e di attività umane nell’area sono da ricercare principalmente nella presenza di giacimenti acquiferi situati a poca profondità rispetto alla superficie, nei terreni particolarmente fertili per le colture di cave di argilla e banchi di calcareniti da impiegare come materiale da costruzione.

Definita da Cosimo de Giorgi come il “Tivoli dei leccesi”, a partire dal XV-XVI secolo, la Valle della Cupa divenne la località ideale dove poter trascorrere periodi di villeggiatura per i nobili e gli aristocratici della città, nonché luogo di spiritualità e preghiera per la presenza del vicino Convento di San Domenico fuori le Mura e del Convento dei Frati Cappuccini, l’attuale Istituto Agrario e Alberghiero Presta-Columella.

Dall’area archeologica di Rudiae, immersa in una distesa di campi coltivati e di uliveti, è possibile scorgere il contorno delle cupole di Lequile, le case bianche, le chiese e i campanili di Arnesano, Monteroni, San Pietro in Lama e San Cesario, paesi distanti pochi chilometri l’uno dall’altro.

đź—ş Scopri la mappa interattiva del tour qui >> bit.ly/Belloluogo-Rudiae

đź“Ł Visite guidate al Parco Archeologico di Rudiae ogni weekend!
Info qui >> bit.ly/VisiteGuidateRudiae

#parcoarcheologicorudiae #piiilculturapuglia #weareinpuglia